Passa al contenuto principale
Topic: Lavorazione testata 2000cc coupe (Letto 2217 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Lavorazione testata 2000cc coupe

Apro questo punto che allaccerò poi al mio lavoro di elaborazione con lo scopo di documentare il lavoro che farò sulla testa.
In realtà, più che elaborazione si può definire una messa a punto, una rifinitura fine di ciò che ho mamma Hyundai ci ha dato.
E i termini di rifinitura sono veramente tanti!

Dunque, dopo aver lavorato il collettore di aspirazione lisciandolo e riducendo le imperfezioni esistenti adesso effettuerò una sorta di accordatura tra collettore e testa.
Consiste nell'avere un flusso d'aria che dai condotti passa alla testa trovando il minimo degli scalini.
Come fare?

Il seguente è un metodo interessante a buon mercato: prendete un pezzo di carta spesso e più resistente, magari un cartoncino.
Fissatelo tramite i fori del collettore e con una matita strofinate facendo apparire i contorni dei condotti:
X  X

Una volta segnati tutti prendete un martellino o qualcosa di simile e picchiettate lungo i bordi, questi si taglieranno e ne avrete un calco molto preciso.
X  X  X
Ripassate i fori con il trapano in modo da allargarsi e poggiate il calco sulla testa.

A questo punto troverete che la testa risulterà più piccola del collettore.
Segnate i bordi color alluminio con un pennarello nero, quei bordi dovranno essere eliminati raschiando con l'utensile (es. Dremel).
X  X

Togliete il calco ed ecco dove lavorare.
 X

Presto altre foto del lavoro.

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 1
Una buona lavorazione dei condotti di aspirazione non è la lucidatura a specchio poiché questa incollerebbe l'aria al passaggio e creerebbe un restringimento del flusso.
Per cui lavorerò il tutto lasciando una certa rugosità.
Inoltre, una volta raccordato tutto allarghero' ulteriormente di 1 mm circa la testa.
Questa cosa sarà voluta in quanto così facendo crederò uno scalino evitando che l'aria risalga il condotto.
In pratica in ingresso alla testa troveremo un ottimo ingresso, il ritorno indietro troverà difficoltà.
Peggiorero' il rendimento totale massimo di un 1-2% ma migliorero' tanto nei medio-bassi e nei cambi veloci di velocità.
Stessa cosa x lo scarico che allarghero' leggermente ma sul collettore di scarico in modo da avere una migliore risposta nelle onde di risonanza.

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 2
Approfittando di qualche giorno di ferie mi sono già messo al lavoro.
Ho intanto lavorato il primo condotto.

Mi ci è voluto circa 90 minuti buoni, diversi ricambi di carta abrasiva e una buona dose di attenzione.
Fino a che si sta sull'esterno o sulla zona precondotti non ci sono problemi, quando ci si divide sui due lati in direzione delle valvole occorre far attenzione allo stelo.
La quantità di morchie era elevata per cui ogni tanto ho dovuto aspirare la polvere e lo sporco.
Una volta eliminato le rugosità più evidenti ho cercato di rendere il condotto liscio e rettilineo senza gobbe.
Per farlo, con carta nuova e dremel a medio/alta velocità ho fatto movimenti da dentro a fuori rapidi e continui (sempre facendo attenzione agli steli).

Usando degli inserti piccoli ho pulito la zona centrale che non deve essere ne a pinna di squalo ne lucida.
Non sono soddisfatto del centrale che penso lavorerò ancora, devo solo capire come senza far danni.
Ho pulito anche intorno agli steli con la micro spazzolina ma solo per togliere lo sporco.
X  X
Qui si vedono bene gli steli
X

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 3
Perché non tagli i guida valvola così da ostruire meno il passaggio dell'aria?

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 4
Questa operazione la farà probabilmente il preparatore.
Mi ha detto espressamente di far il lavoro con loro montati perché avrei potuto togliere troppo intorno appunto ai guida valvole, e poi avrei speso 400 e passa euro dal rettificatore x recuperare il problema.
E siccome a lui in passato gli è successo ha voluto che io facessi lo stesso errore.

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 5
Finalmente dopo un bel po di tempo riesco a mettere mano alla testa per portare avanti il lavoro.
Purtroppo dove la lavoro non è molto caldo e in questo periodo il freddo si fa sentire.

Veniamo al dunque... il mio scopo era quello di pulire quanto possibile i condotti di aspirazione.
Ebbene ci sono volute almeno 12 ore di lavoro... forse di più e l'uso non solo di tanti ricambi del dremel (per fortuna al Lidl avevo trovato un set di accessori a circa 12 euro! (good) ) ma anche di un raspo conico per trapano per far prima nello sgrosso.
X
Tuttavia ho operato in modo da fare un qualcosa del genere:
X  X  X

L'unica cosa che potrei aver fatto è un ritocco accidentale là dove non dovevo toccare... ma non con il raspo ma solamente con l'inserto del dremel, quindi, non avendo insistito in modo eccessivo, ho eliminato solamente lo sporc* di fuliggine che c'era dentro.
X
Applico quindi la dima per vedere se tutto è andato per il verso giusto e noto che alcuni punti sono ancora da rifinire per ottenere il top... quindi altra mezz'ora per rifinire il tutto.

X

Dettaglio di un condotto di aspirazione.
X

Sull'ingresso ho fatto una leggera sbordatura.
Applicherò una guarnizione in teflon di circa 5mm per ridurre il calore trasmesso al collettore e quindi ho verificato che anche questo non creasse otturazioni.
Questo mi permette di avere anche uno scalino in ritorno sul collettore di aspirazione.
In aspirazione l'aria entra senza problemi nel motore, in caso di chiusura improvvisa della farfalla o sbalzi di pressione le onde soniche trovano un ostacolo nello scalino e non svuotano i cilindri.
X

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 6
A questo punto passo all'altra parte che è lo scarico e qui mi prende veramente male!
Lo scarico fa schifo rispetto all'aspirazione.
L'ultima volta che ho pulito il mio scarico dopo miliardi di km percorsi ho trovato una situazione estremamente brutta.
X
Dopo una pulizia sommaria con spazzola al trapano:
X

La parte che sto lavorando è questa:
X

https://youtu.be/BkZDFQ4F_0U

La differenza tra la testa che sto lavorando e l'uscita del mio 1600 è minima, anzi direi che è esattamente la stessa.
Noto che ci sono diversi mm di differenza tra scarico e collettore di scarico originale, che è più largo, misurandolo con il calibro.
In effetti è giusto che sia così, come da informazioni trovate in un libro di elaborazioni:
X

Al momento in cui smonterò tutto effettuerò una lavorazione aggiuntiva anche sul mio collettore di scarico in acciaio.
L'ideale sarebbe quella di applicare una seconda flangia:
X

Questo espediente servirebbe per aumentare i cavalli in modo determinante, ma non è certamente facile da fare e credo che non riuscirò a realizzarlo se non mi viene qualche idea geniale...
Il problema è che la flangia che ho a disposizione è già saldata al collettore per cui non ho strumenti rotativi abrasivi per poterla lavorare ulteriormente, altro problema è che la flangia è in acciaio inox, quindi altro problema non indifferente  (wall!)

Ho già iniziato a lavorare con la raspa nel primo condotto... vedremo dove vado a finire.
Saluti per adesso

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 7
Ecco un primo step della lavorazione delle luci di scarico.
Circa 4 ore di lavoro x fare 3 condotti.
Lo scarico è un po meno impegnativo, devo ancora rifinirlo ad hoc, tuttavia è già a buon punto.
https://youtu.be/WYfRy5530tQ

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 8
Seconda parte con lavorazione e lucidatura 4° condotto.
Presto farò la lucidatura degli altri.
La carta vetro è quella da carrozzieri associata a del Wd40.
In pratica va spruzzato sulla carta e strofinato sull'alluminio lavorato.
Assumerà una finitura molto buona... Tutta un'altra cosa rispetto a prima... Direi un abisso!
https://youtu.be/FAMiS_yknTc

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 9
Bel lavoro, ma, per curiosità, che mi sia stato detto che la finitura andrebbe fatta nel senso di percorrenza dei gas di scarico, e non perpendicolare. Poi ovvio che non si possa fare a meno che di perdere dei giorni solo per farne uno. Comunque resto curioso sul prodotto finale.

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 10
Una domanda...ma assottigliando cosi l'uscita dei gas di scarico non cè il pericolo che col tempo e col calore si possano creare crepe buchi nell'acciaio??

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 11
No, xche' i gas van fuori  e la parete è minimamente intaccata, lateralmente togliero' forse 1mm sull'uscita, e qualche decimo altrove.

Il grosso è nel centrale che è massiccio... Ma essendo in uscita e reso liscio non oppone resistenza.
La finitura quasi a specchio serve anche x non farci rimanere catrame e accelera la fuoriuscita x migliorare il successivo riempimento.

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 12
Rispolvero questa discussione per portare un nuovo contributo a questo tipo di elaborazione.
Prima di tutto questa si può effettuare sia in caso di motori aspirati ma anche per chi vuol effettuare una cosa più importante (trasformazione in turbo).
Dopo la lavorazione della mia testata ho effettuato una nuova lavorazione su una testa 1600cc per ottenere il massimo possibile da questo motore andando oltre a quello fatto con la mia, conscio dell'esperienza maturata.
Di seguito i video degli interventi:

Preparazione Testa:
https://youtu.be/nYzO4tcwo-o

Lavorazione condotti di aspirazione:
https://youtu.be/LaPk-8hMam8

Lavorazione Luci di scarico:
https://youtu.be/YJ7m9Mo62jQ

Lucidatura testa e ultimi ritocchi:
https://youtu.be/CALjd0dFlFo

Considerazioni sui lavori da fare alla testata in sede di rettifica:
https://youtu.be/1_Gw1D83TEg

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 13
Ora...
Sia chiaro, una lavorazione massiccia su un aspirato è plausibile qualora si voglia sperimentare e ci si diverta, in caso di voglia di trovare emozioni allo stato puro su un motore l'elaborazione di un aspirato è molto impegnativa e soprattutto è un lavoro che porta a rendimenti importanti solo se fatto alla perfezione e ad alti livelli.
Insomma, è una sfida.

La resa di un aspirato è semplice nei primi 15 cv... che si ottengono con un semplice soft-tuning (aspirazione, scarico, mappa), talvolta non si ottengono lo stesso ma si cambia l'erogazione.
Se ci si spinge nell'elaborazione è necessario "SAPERE" cosa si cerca.
Nel mio caso l'affidabilità massima e la qualità dell'erogazione, la pulizia del motore e sembrare originale è stata importante, per me trovare ogni più piccolo difetto, o particolare non curato è stato un divertimento che è venuto prima della ricerca della pura prestazione.

Cosa si riesce ad ottenere da un motore completamente aspirato?
E' mia opinione che ci si possa avvicinare ai 100 cv/litro.
Un 1600 può arrivare ad avere 140cv reali, con regimi di crescita molto interessanti, 7000 giri sono perfettamente raggiungibili.
un 2000cc invece non può erogare potenze elevate a regimi similari, per farlo occorre spingerlo molto perchè è un corsa lunga molto più lunga del 1600, tuttavia essendo una cubatura maggiore i 170-180cv sono un traguardo raggiungibile, ma soprattutto con una coppia molto interessante e divertente.

Diversamente ci si può spingere sul turbo... che garantirebbe con i suoi pro e contro, potenze vicino ai 200cv per il 1600 e 220-250cv per il 2000cc...
Ma occorre ricordarsi che il 2000 ha un limite strutturale di circa 240cv con pistoni OEM e con bielle originali.
Ecco perchè mi sono cimentato, per mantenere l'affidabilità, nello sviluppare il massimo possibile sull'aspirato.

Mi piacciono le sfide impossibili  (martello)

Re:Lavorazione testata 2000cc coupe

Risposta n. 14
Complimenti, un grande lavoro. Ed in continuo aggiornamento!