Passa al contenuto principale
Topic: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto (Letto 3061 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Inizio questo tutorial che portero avanti nel tempo perche si sviluppera nel tempo... man mano che anche io riusciro ad elaborarlo.

Parto dal fatto che e gia stato eseguito ed io andro a risvilupparlo e analizzarlo nei vari punti.

In genere fare un alimentatore puo essere complicato e di ingente spazio... tuttavia, grazie anche alla collaborazione di un mio collega elettronico che "la sa molto lunga" mi ha suggerito, proprio in occasione della creazione del mio carpc, di mettere dei modulini alimentatore particolare.

Parlo di moduli precostruiti della Texas Instruments dei quali ho dei campioni e che mi sto informando per degli acquisti.

Tramite questi modulini faro un'alimentazione di 3.3 o 5Vdc da 6A, di 5Vdc fino a 16A o 12Vdc da 3A... al caso...

Ecco una prima foto di cotali modulini.

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 1
Nel dettaglio voglio indicare come il + piccolo, cerchiato rosso, codice PTR 08060WVD, nella forma di un normale transistor a 5 pin, il regolatore stabilizzato da 5Vdc da 6A.
Questo necessita di due piccoli condensatori esterni e di un trimmer per la sua regolazione, poiche puo essere variata la tensione di uscita tra 0,6 e 5.5Vdc.

L'ingresso e tra 4,5 e 14Vdc, ottimale per l'alimentazione da automobile.

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 2
Per secondo voglio indicare il medio, cerchiato GIALLO, il cui e PTN 78060WAZ, da 3A ma con ampio spettro di ingresso... cioe gli potete dare da 7Vdc a 36Vdc in ingresso per avere un valore variabile da 2,5 a 12,6Vdc.

Sara mia intensione vedere di usarlo per fare il 3.3A che e in genere la tensione usata dai processori e memorie... poca potenza da avere... nel caso del mio pc probabilmente sara usato per il 12Vdc... dato che ho pochissima potenza da impiegare con questa tensione.

Per ultimo, cerchiato VERDE, il modulino che mi ha sconvolto letteralmente!
Si chiama PTH08T221W.
Ha un ingrsso compreso tra 4,5 e 14Vdc.... ottimo per l'applicazione in auto...
Ma la sua uscita e di massimo 5,5Vdc e una potenza massima di 16A
Si... avete capito bene... 16A.
Ho una mezza intenzione di usarlo per la gestione di una PELTIER da usare nel mio frigo portatile... con gestione della corrente...
Oppure nel mio alimentatore per avere un 5Vdc senza problemi.

Il bello e che sono paurosamente piccoli.... e mi devono arrivare altri campioni per valutarne le caratteristiche.

Presto il resto del progetto.
La scatolina metallica conterra i modulini e mi fornira energia all'interno del carpc... assolutamente non sara generato calore da questi modulini... se non in maniera del tutto irrisoria... essendo switching con un'efficienza tra il 96 e il 98%!

Saluti.
**link rimosso, l'immagine non esiste più**

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 3
Ma siamo certi che quello cerchiato in verde sia in grado di erogare quelle correnti? In dimensioni così ridotte? Per me rischia tanto la tostatura...
Ci sono proprio dei limiti fisici alla dissipazione di potenza in relazione alle dimensioni... 5V e 16A fanno all'incirca 80W... Ottanta!

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 4
Si... ma il riscaldamento avviene se dissipi la tensione in piu tramite calore (come l'elettronica tradizionale) ma per quanto riguarda la gestione tramite switching non si fa altro che lavorare sulla frequenza e sull'induttanza...
In pratica + e progettato bene il circuito meno calore si dissipa... e questi modulini hanno un'efficienza di oltre il 96%, cioe tutto quello che producono e in uscita utile e il restante 4% in calore...
Il circuito doppia faccia ha su un lato ben 52 componenti in smd... e una cosa mostruosa!
Poi devi saldare un adeguato reostato in metallo massiccio tra l'alimentatore e l'uscita sulla tua basetta... faccio notare (cosa che non si vede) che l'induttanza ha un piedino saldato su basetta di oltre 1,5mm... forse 2.

La cosa e sconvolgente... perche si potrebbe fare un alimentatore stabilizzato da pc in poco piu di 10cm per 5 comprensivo di morsetti!
E i fusibili risulterebbero + grandi dell'alimentatore stesso!!!


Questa sera posto i pdf di descrizione!

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 5
Hai ragione... mi sono confuso, con questi switching il rendimento è eccellente... però fai comunque attenzione!!! :o Meglio mettere dei dissipatori...

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 6
Allora... ho montato l'alimentatore...
Ho optato per il PTR 08060WVD che fornisce 5V fino ad un massimo di 6A.
Scalda un pelo... visto che la mia scheda madre e tutto il resto viene alimentata a 5V.
Per ovviare ho messo della pasta conduttiva e un pezzetto sagomato di alluminio che trasferisce il calore dall'induttanza verso l'esterno.
Per esterno ho usato il tappo della scatolina di lamiera che ho impiegato e tramite un bulloncino e un'aletta di raffreddamento esterna ho eseguito la dissipazione.
Appena ho un po di tempo posto due foto.
Per i componenti esterni... 2 condensatori + un trimmer di regolazione che mi manda la tensione a 5.1V.
Semplicissimo e compatto.
Nella solita basetta ho usato il PTN 78060WAZ che mi stabilizza la tensione a 12V.
Anche per questo 2 condensatori e un trimmer.
Questo, a differenza dell'altro, scalda zero.
Installato il tutto e collegato al pc... l'ho tenuto acceso per circa 1 giorno senza problemi.
L'interno del pc e raffreddato da una ventola da alimentatori... quindi sta al Freddo!
Tutto molto compatto.

Adesso sono a intagliare la plancia... e con il monitor da 8" che ho comprato... diventa veramente ENORME!
Ciauz :)

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 7
Intagliare la plancia, mamma mia detto cosi mi fa venire i brividi :)
Dove nessuna Tibby è mai giunta prima

Giugno 2020 : 510000 Km

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 8
vero? eheheh pero l'effetto e una figata ^_^
Postero a breve delle fotine

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 9
Metti anche quelle work in progress, non si sa mai, venga voglia anche a me, anche se sono piu tentato dal monitor lcd nel poggiatesta, tra qualche tempo potrebbe essermi molto utile.
Dove nessuna Tibby è mai giunta prima

Giugno 2020 : 510000 Km

Re: Alimentatore stabilizzato 5V o 12V sull'auto

Risposta n. 10
vai Master, facci vedere il tuo carpc !!
per la mascherina non e un difficile tagliarla, io l'ho fatto con un seghetto a mano visto che non avevo ancora il dremel. Che assassino che sono... Il progetto e visibile nella mia firma, e anche qui: http://picasaweb.google.com/radu81x/TurbulenceCarpcProject