Passa al contenuto principale
Topic: Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi (Letto 2118 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Vorrei analizzare con voi questi termini ed entrare di più nel merito delle elaborazioni, confrontarmi con voi sulle caratteristiche motoristiche di questi motori così che sia più chiaro come ci si deve muovere nel campo delle elaborazioni.

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 1
Caratteristiche tecniche del costruttore

DescrizioneCoupe 1.6Coupe 2.0Coupe 2.7
Cilindrata159919752656
N° cilindri446
Tipo motoreAnt. TrasversaleAnt. Trasversalea V
Potenza Max77kw (105cv)101,5 (138cv)122,6 (167cv)
Coppia Max144Nm183 Nm247 Nm
Giri massima coppia450045004000
Rapporto di compressione10.0:110.1:110.0:1
Alesaggio76.582.086.7
Corsa87.093.575.0
Tipo di trazioneAnterioreAnteriore
Classe di inquinamentoEuro 3Euro 3Euro 3
Peso vettura1233kg(rilevata:1387kg)
1280 kg(rilevata:1433kg)
1333 a vuoto
Ruote205/55 R16 V91
Cerchio 6,5j
ruotino di scorta.
205/55 R16 V91
Cerchio 6,5j
ruotino di scorta.
215/45 R17

Aggiungo che il 1600cc fino all'euro 2 (motori dal 1996 al 2000 da 115 cv) hanno alesaggio 77,4, corsa 85.
Veloster 1600 GDI: Alesaggio 77 per corsa 85,4

Rapporto Alesaggio/Corsa Coupe 1.6cc fino al 2000 = 77,4/85 = 0,91
Rapporto Alesaggio/Corsa Coupe 1.6cc Tuscani= 76,5/87=  0,88
Rapporto Alesaggio/Corsa 1.6cc VELOSTER= 77/85,4=  0,901
Rapporto Alesaggio/Corsa coupe 2.0cc= 82/93,5= 0,87,7
Rapporto Alesaggio/Corsa coupe 2,7cc= 86,7/75= 1,156

Questo cosa vuol dire? che tutti i coupe sono sottoquadri tranne il 2.7cc (che sembra di derivazione, da ultime indiscrezioni, toyota, visto che le bronzine e altri pezzi del blocco motore sono sia a catalogo toyota che hyundai)

I primi coupe 1600 erano molto più vicini ai valori di un quadro, ovvero un valore più bilanciato tra coppia e numero di giri, per cui erano ideali per ottenere qualcosa visto i pochi cv e il tanto peso, ed ecco perchè si raggiungevano di tachimetro i 210km/h... in pratica si possono definire i motori migliori, peccato la cubatura ridotta.
In virtù di questi erano quelli che avevano la coppia al regime più alto (oltre 4900 giri).

I tuscani invece sono più sottoquadri dei predecessori (e si sapeva perchè lo scarico ha condotti rotondi e non ovali, segnale di un pistone più piccolo, questo per ottenere più coppia a discapito del massimo regime.

I 2000 cc sono ancora peggio perchè il rapporto è ancora meno simpatico.

Spiegazione meccanica:
Superquadro: quando si ha una corsa corta (e quindi bielle più piccole e quindi meno peso).
In questa condizione si possono raggiungere velocità di pistone più alte ma ai bassi regimi, per via della lunghezza della biella, avremo meno coppia (ricordate le regole delle leve? leva lunga più coppia ma meno velocità per ottenerla).
In compenso potremo sviluppare più potenza agli alti regimi e quindi girare alti.
Un esempio: il mio 1600 con ottimo soft tuning a caldo gira benissimo fino ai 7000 giri.
Attenzione: non è un superquadro ma va definito, come motore, meno "sottoquadro" di tutti i modelli fino al 2000cc.
La Tuscani 2.7 ma anche la Genesis 3.8 sono super quadri (Alesaggio x Corsa (mm): 96.0 x 87.0=1,10)

Quadro: quando corsa e alesaggio sono simili tra loro (o perfettamente uguali).
Si ottiene un insieme bilanciato di coppia e regimi, un motore per avere mediocri risultati da una parte o dall'altra.
Ovviamente mediocri quando si lavora su motori da competizione, negli stradali si hanno grandi risultati globali.
Un esempio è la GT86 toyota che è un superquadro perfetto 86mm di corsa e alesaggio, oltre 200nm e 200cv da aspirata (12.5:1 compressione) oppure, visto che siamo in forum hyundai, come la Genesis 2T Turbo che ha lo stesso valore della Toyota di corsa e alesaggio (9.4:1 compressione)

Sottoquadro: quando abbiamo una corsa più lunga rispetto all'alesaggio.
In genere sono quei motori che avranno migliori performance in basso (coppia) ma mediocri potenze in alto.

Cosa è preferibile in genere? i motori super quadri, perchè hanno corse brevi, pistoni grandi e quindi valvole più grandi per mettere dentro più aria.

Cosa sono i ns coupe?
Principalmente sottoquadro.

I primi 1600cc (entro l'anno 2000 ):  i più vicini ai quadri, sulla carta sono motoristicamente i migliori, forse venuti così per caso (schiaffo), e si possono ottenere megliori prestazioni agli alti regimi ma anche un minimo di coppia in basso visto la mancata cubatura.
I motori 2000cc: grandi pistoni ma corsa infinita, ora capisco perchè provando alcuni 2000cc ho l'impressione che in basso vadano ma poi sviluppino molto meno in alto, ovviamente rispetto al mio 1600 da 115cv che ho elaborato finemente con un avanzato soft tuning .

Anche i 1600 tuscani sono sottoquadro, quasi quanto i 2000cc, questo grazie ai pistoni stretti, valvole strette, scarichi ridotti, corsa ovviamente lunga.
Questo permette di avere una buona potenza in basso ma non raggiungere facilmente i regimi più alti come i 1600 delle versioni precedenti.


Detto questo inizia ad essere più evidente come sono costruiti questi motori e come lavorarci sopra per ottenere di più.

La corsa lunga e pistoni medio/piccoli sono fatti per evitare stress e per durare, per dare coppia in basso, e Hyundai ha evidentemente adottato soluzioni di compromesso (economiche) per bilanciare le cose.

Tra queste soluzioni:
Collettore nativo 4-1: sposto la coppia in alto per compensare la propensione di tiro in basso.
Volano pesante: per dare la sensazione di prestazioni metto un volano pesante per aiutare a raggiungere alte velocità (le clio 1600 difficilmente raggiungono i 180km/h, la mia turbulence lanciata di tachimetro faceva segnare 215km/h! e questo grazie al volano più del doppio in peso).
Scarico molto tappato per dare contropressione ai bassi (visto il 4-1)
Farfalla grande e collettore di aspirazione grande per far respirare bene il motore (la farfalla degli altri 1600 è mediamente di 1cm di raggio più piccolo!).

Per ottenere molto da questi motori sarebbe l'ideale installare un kit per aumentare il diametro del pistone (rettifica pesante) e quindi ridurre il rapporto alesaggio/corsa, almeno fino al 2000cc, ma è impossibile per i comuni mortali se non con spese fuori dal normale.
Per questo è importante bilanciare al meglio l'elaborazione (partendo dal soft tuning) per raggiungere il top delle prestazioni cercando sempre di dare un pò di più verso gli alti regimi rispetto alla propensione di ottenere in basso (dove questo tipo di motore rende di più) perchè si finirebbe per ottenere solo in basso definitivamente uccidendo le prestazioni in alto.

Quindi elaborando bene i 1600 di prima generazione è evidente che si potrebbero ottenere ottime prestazioni, ma sono dell'idea che tale elaborazione (rimanendo sull'aspirato) non sia paragonabile all'elaborazione ottenuta sul 2000cc che si avvantaggia ovviamente della "cubatura".

In alternativa il motore GDI del Veloster dovrebbe essere l'ideale grazie al rapporto più favorevole (vicino a quello dei coupe di prima generazione) ma con un motore più ottimizzato, con rapporto di compressione che passa da 10.0:1 a 11:1, con l'iniezione diretta e la fasatura di scarico e d'aria varibile.
In questo caso la coppia e potenza sono di gran lunga superiori rispetto al passato.

Ciò non toglie che ci si possa togliere ottime soddisfazioni comunque.
Il mio 1600 (sulla carta il migliore perchè ha un rapporto di 0,91) raggiunge bene i 7000 giri (a caldo), spinge bene ovunque e diverte, anche se si parla di un motore di 17 anni di età.

Quindi lavorando nel giusto modo... anche i 1600 tuscani possono arrivare ad essere interessanti.

Si parla di raggiungere rapporti di 80-85cv/litro che non sono male per un aspirato come quello che abbiamo.


Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 3
Non preoccuparti... lo stress di cui parlo è ovviamente se si spingono al limite per prestazioni da gara.... per rovinare i ns motori evidentemente STRA - SOTTODIMENSIONATI è necessario stressarli per tutta una gara di F1... forse si rompono a quel punto :D

In caso contrario se fai i tagliandi con olio buono e non li "sciagatti" (<<- Toscano) ovvero non li tratti male a "FREDDO" non hai da preoccuparti troppo :P

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 4
NO NO a freddo sempre piano..solo a caldo debbraia e spalanca  :D oggi sto con l'atos dato che la mia è dal meccanico a parte la posizione di guida sacrificatissima noto che anche se ha 5 marce vado d 3 a 80...ai bassi giri va cm un ciuccio poi man mano pompa...complemtanete diverso dalla coupe che è sempre progressivo e che sia bassi giri o alti va alla stessa maniera, cioè bassi giri nn soffre affatto...vabbè considerazioni cosi  (martello)

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 5
innanzitutto servono belle bronzine trimetalliche, ma poi ci sarà da cambiare l'olio. Per il resto è fattibile quasi tutto.

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 6
Citazione da: "kanaka"
innanzitutto servono belle bronzine trimetalliche, ma poi ci sarà da cambiare l'olio. Per il resto è fattibile quasi tutto.
Cosa è fattibile?
Nella descrizione del tipo di motori che abbiamo (sempre sulla carta perchè alla fine non ci sono differenze particolarmente evidenti) non parlo di cose fattibili per ottenere ma parlo di come è fatto il nostro motore e come, sulla carta, si comporta.
Comportamento certo influenzabile con l'intervento di tuning... ma non come.

PS: le bronzine trimetalliche... parliamone in un 3d apposito :)

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 7
Grazie per la lettura davvero interessante!!  (good) (good) (good)

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 8

Per questo è importante bilanciare al meglio l'elaborazione (partendo dal soft tuning) per raggiungere il top delle prestazioni cercando sempre di dare un pò di più verso gli alti regimi rispetto alla propensione di ottenere in basso (dove questo tipo di motore rende di più) perchè si finirebbe per ottenere solo in basso definitivamente uccidendo le prestazioni in alto.


Molto opinabile! Per un auto che non sia da uso esclusivo pista, personalmente preferisco avere sempre più prestazioni in basso che in alto, sacrificando i cv a favore della coppia...

Re:Motori Hyundai: quadro, superquadro o sottoquadro? Differenze e vantaggi

Risposta n. 9
Si, molto opinabile, direi alquanto personale  (good)

Io sono per un insieme più bilanciato ma con la propensione agli alti regimi.

Parlo rispetto alla mia esperienza, ovviamente: sono partito da un 4-2-1 che mi ha dato ottime prestazioni in basso e ai medi, ma dopo 5000 murava, questo x via di un cat troppo chiuso, sostituito poi con uno adeguato ho recuperato un po ma rispetto al 4-1 originale in prestazioni pure ho perso.
Con un 4-1 ho invece migliorato, rispetto all'originale anche in basso.
Rispetto al 4-2-1 il miglioramento è stato meno evidente perché sfrutto meno il motore nella vita di tutti i giorni (nel mio caso non è vero  (martello)... Indovinate perché?!?  ;D)
Dopo questa analisi si capisce perché...
Il motore esalta al naturale i bassi regimi, un'elaborazione sui medio-bassi lo farebbe diventare più aggressivo di un tdi con la centralina fatta!
E cambierebbe anche il modo di sfruttare le marce, anticipando le cambiate, non necessariamente perdendo troppo.

Sarebbe interessantissimo improntare l'elaborazione in tal senso!!!

Io sono per gli alti e per fase salire i giri, sono due linee diverse (e io ovviamente scelgo sempre la più difficile  (wall!)