Passa al contenuto principale
Topic: Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001) (Letto 3395 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Finalmente ho portato per la seconda volta a mappare la centralina della mia coupe.
Dopo i super lavori che ho fatto (si trova il sunto nel forum) e con la carburazione da rivedere parecchio ho trovato un mappatore diverso da Mariani (quello che è stato fatto al tempo lo trovate in questo vecchio post).

Mariani ha lavorato molto per arrivare a farmi la mappatura fatta bene ma da indiscrezioni con altri coupettisti non era molto propenso a fare altri lavori su questo tipo di auto visto la difficoltà.

Per cui ho trovato un altro mappatore nella mia zona che ha esperienza su queste centraline di vecchia generazione che, a differenza di Mariani dal quale tornerò perchè ha un banco rulli professionale, lavora tramite un emulatore on-line che si collega alla centralina direttamente e crea la mappatura su strada modificando i valori immediatamente e non smontando e rimontando tutto come Mariani.
Questo metodo è molto più sicuro per la centralina e permette di ottenere risultati migliori, tuttavia le difficoltà non sono poche perchè il lavoro che fa la centralina Hyundai è anomalo e sembra che ingrassi talmente tanto che la sonda gli impone di smagrire e ha dei salti di carburazione pazzeschi per cui sembra sempre che giri magra ma invece è estremamente grassa, soprattutto nei medio-alti.

Insomma le difficoltà di Mariani sono uscite fuori anche in questa occasione e si conferma che quanto fa Hyundai è abbastanza oscuro non solo sulle genesis (di cui si legge in altri post) ma anche sulle vecchie coupe.
Probabilmente il motore gestito più "linearmente" è quello delle Tuscani con OBD2 standard.

Non era preoccupato della cosa, una volta capito come è il comportamento della centralina si andrà ad agire di conseguenza, ma certamente si perde un pò di tempo inizialmente per arrivarci.
Non smontare di continuo la centralina certamente agevola il lavoro  (good)

Nel corso di questa giornata il mappatore dovrebbe darmi qualche informazione in più sull'andamento della situazione.
Più tardi pubblicherò alcune foto di lui al lavoro.

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 1
Molto interessante...aspettiamo notizie :p

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 2
La centralina siemens sta creando problemi, l'auto ora va molto meglio, ma non è ancora perfetta.
il mappatore mi ha riferito che ci sono problemi con la lambda e ne stava mettendo su una che aveva lui... ovviamente la fortuna è sempre dalla mia parte: avevo messo una lambda nuova che era... "difettosa".
Ci sta ancora lavorando, per cui saprò tutto stasera quando andrò a prenderla.

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 3
Master scusa una INFO...

io ho una centralina del 1.6 in più, la presi da una macchina allo sfascio perchè la mia si bruciò... e poi magicamente tornò a funzionare...
da allora ho lasciato tutto com'è... ho paura anche di respirare vicino la centralina per non svegliare il Leone che dorme.

Cmq la mia domanda è: se sostituisco la CENTRALINA ... funziona direttamente col primo giro di chiavi? oppure,
non avendo il blocco chiavi suo originale,non mi andrà in moto e me la faccio fritta?

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 4
Non lo fare... non andrà perchè c'è un codice da rispettare che senza quello non va.
Comunque ho cattive notizie... come dice @Themark81 la coupe è meteopatica e ha un funzionamento tutto suo.
In pratica ha più mappe da dove attingere e non si capisce da quali parti va a lavorare, oltre che gestire dei boost fuori mappa che ingrassano come un forsennato soprattutto in alto...
Il mappatore con tanto di supporto da parte di dimasport non è riuscito a farla andare al 100%.
In pratica è una "me**a" di centralina...
Quanto si prospettava tempo fa la soluzione migliore è quella di sbarbarla del tutto e metterne un'altra diversa.

Il mappatore mi dice che va molto bene... il motore è molto brillante e divertente ma con una mappa come dio comanda potrebbe rendere un'esagerazione di più e stasera mi prospetterà una soluzione per togliere la vecchia e metterne una "giusta".

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 5
Comunque ho cattive notizie... come dice @Themark81 la coupe è meteopatica e ha un funzionamento tutto suo.
Ti dirò di più Master, in pratica è un pastrocchio a livello di programmazione di chi lo fece al tempo in Hyundai, essendo la stessa ECU che va anche sull'allora Elantra/Sonica, ha dentro le mappe anche di quelle, ha dentro già anche la mappa della versione Rtype, in pratica sembra che chi ci ha messo le mani in passato abbia scoperto quale fosse fra le tante, e l'ha sostituita sopra tutte le altre mappature con leggere modifiche per andare incontro alle diverse variazioni di temperatura umidità ecc.
Dopo essere nato e vissuto turbulento... c'era bisogno di una genesi per rinascere e correre ancora più di prima!

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 6
Il mappatore ha fatto l'impossibile... qui sotto le foto... anche la centralina che ho rimontato io visto che sono andato da lui tardissimo e voleva farmi vedere dentro.

Guardando le mappe originali (del 2.0 e del 1.6 che sono estremamente simili se non uguali, ha visto che gli anticipi modificati da Mariani Tuning sono molto buoni, poco di più manda l'auto in detonazione, per cui han fatto un buon lavoro, per la benzina invece lavora in modo strano.
Le mappe presenti sono 3, anticipo e due di benzina... però per la benzina va a leggere poche caselle di registro e quando si affonda (pieno carico) va a leggere solo ed esclusivamente in 4-5 caselle a fondo scala e a volte solo a 2 caselle.
Tu puoi togliere benzina, metterci anche zero... la centralina ingrassa in modo sproporzionato la benzina, tanto che è grassa perfino per un motore turbo!

Alla fine mi ha restituito l'auto senza far modifiche, devo solo cambiare la lambda che è difettosa... e ho faticato nel dargli qualcosa per tutto il disturbo visto che non mi voleva prendere niente.
Una persona oltre che competente molto onesta.
L'azienda è la Autotecnica di Certaldo, vicino Poggibonsi, il titolare è il sig. Gabriele.

Mi ha spiegato nei dettagli tutto e non sono capace di riscriverli ma mi ha fatto vedere le mappe e i grafici, e spiegato il comportamento anomalo della centralina tanto che non gli è mai capitato prima di ora e di centraline rimappate ne ha fatte migliaia nei 25 anni di lavoro, a partire dalle prime delta!

Una cosa che mi ha fatto piacere è il fatto che il motore, a detta sua, è uno dei più divertenti e che se si montasse una centralina diversa si potrebbe ottenere delle soddisfazioni interessanti, associando anche una sonda lineare a banda larga (per ottenere il massimo in assoluto a livello di carburazione).

Se farò qualcosa del genere?
Ci devo pensare perchè questa è un'operazione non certo a buon mercato e soprattutto molto più impegnativa di una mappatura.

vedremo.

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 7
Quindi Master la centralina è rimasta come l'originale? Non è stata mappata...non ho capito bene

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 8
Si... la mappa era già modificata, da Mariani Tuning a Pistoia che fecero un lavoro incredibile!
Questa volta invece no.
Rispetto all'originale è comunque molto meglio ma certamente quanto ho visto abbiamo un sacco di spazio su cui lavorare.
Tieni conto che il rapporto stechiometrico ideale è 14,7 parti di aria e 1 di benzina... nelle iniezioni dirette ci si avvicina abbastanza, nelle nostre si sta più vicino a 14-14,4, quindi un minimo più grassa (n.b. non ideale... semplicemente non ci si riesce con l'elettronica e la gestione di serie).
Per avere una mappa che renda si sta convenzionalmente sui 13,5-13,7, quindi leggermente più grassa rispetto all'ideale.
Un turbo dovrebbe stare su un rapporto di circa 12,5:1 quindi molto più grasso di un aspirato.
La nostra in originale non ti dico dove sta ma sappi che adesso, con le modifiche e l'aria che gli butto dentro avendo lavorato bene i condotti e lavorato bene anche sul lato aspirazione si sta su 12:1 e al massimo del carico (sopra i 5000 giri) ci sono picchi di 11:1 o anche meno.
Ovvero gira GRASSISSIMA, oltre ogni limite.
Questo riduce enormemente il potenziale.
La carburazione si divide in 2 fasi:
1) quantità di carburante: iniezione
2) momento dell'accensione della candela per lo scoppio: anticipo.
Per fare lo scoppio occorre dire alla candela di accendere il carburante: abbiamo un punto ideale dove il combustibile si accende ed è il punto morto superiore, ovvero il punto massimo di compressione del pistone (tutto in cima) e dove inizia poi a ridiscendere.
Per farlo non è possibile accendere in quel momento ma per i ritardi del motore, del carburante, della velocità del pistone occorre anticipare la scintilla che fa accendere il carburante che propaga l'incendio all'interno.
Se anticipo troppo rischio che quando arriva in cima abbia già bruciato tutto e non ho potenza (e nessuna detonazione o scoppio anticipato), se lo faccio troppo tardi può esplodere per compressione o non esplodere affatto andando nello scarico (scoppi dal tubo).
Il miglior risultato è trovare il momento in cui l'accensione è al momento giusto senza perdere potenza, per cui si riduce l'anticipo dato dalla casa e man mano che si sale di giri in genere si riduce sempre di più...
Questo perchè la casa madre ha una mappa degli anticipi "conservativa", tutte le case costruttrici ce l'hanno.
E se il sensore di battito capta una detonazione questi vengono aumentati per evitarli.
Mariani aveva trovato un buon compromesso tra benzina e anticipo... però la benzina si comporta in modo anomalo e non si riesce a toglierla perchè agli alti regimi l'algoritmo di base ingrassa per raffreddare il motore.
In pratica non fonderanno mai per calore perchè la benzina buttata dentro è un mezzo serbatoio!
Adesso ho una mappatura del 1600 che va bene per il 2000 senza problemi... in pratica: 1600 e 2000 sono gemelli.
Se si potesse rimappare e dire all'elettronica come comportarsi e dare il giusto di benzina si otterrebbero prestazioni molto superiori.
Credo (SPERO) che le tuscani, in questo, siano fatte meglio!

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 9
Grande master...più chiaro di cosi....solo una cosa...parli di rischio detonazione, cosa vuol dire?

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 10
Nei motori a benzina devi comandare l'accensione, i gas si incendiano e creano un'espansione che grazie a quella spingono il pistone in basso.
Se invece comprimi troppo la miscela questa può autoaccendersi e lo fa esplodendo, da qui un colpo immenso sulla testa che se continuata per troppo può far danni.
Mentre invece i diesel funzionano per esplosioni... ecco il rumoraccio che si sente (effetto trattore).
Però i motori diesel sono molto più "massicci" e resistenti.

Comunque ho trovato due centraline chiamate "Piggyback", ovvero che funzionano in associazione alla centralina originale, ci sto studiando perchè voglio arrivare allo scopo.
Purtroppo il top sarebbe sbarbare la vecchia per la nuova ma il lavoro mi terrorizza.
cablare pochi cavi e lasciare le funzioni "generali" alla centralina esistente è la migliore delle soluzioni secondo me, anche perchè altrimenti dovrei adattare contagiri, spie ecc... e sinceramente questa cosa "titanica" non me la sento di farla.
Un utente di Bari( @McEdison ) lo ha fatto, su un'auto turbo 2.0 e si è costruito la centralina (megasquirt), impazzito sull'accensione, ha creato la mappa ecc... in pratica credo che ne sappia più lui che del 98% dei preparatori e meccanici hyundai in italia.

Ma fare la sua strada purtroppo, anche se è nelle mie capacità (avevo cercato in passato anche una centralina da svuotare, cosa che ha fatto anche lui), non me la sento per il tempo che mi manca: la terrei ferma per troppo.

Le mie ricerche sono passate da SMT, Unichip, e mi sto documentando su EcuMaster.
Però la ecumaster ha un'uscita per gli iniettori di 2 fili che ne comanda 2 a 2... mentre la siemens ne ha 4...
Ho chiesto informazioni per sapere se sono il comando "iniettori" o il comando alla bobina delle candele.

To be continued...

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 11
In questi giorni, in attesa della sonda lambda nuova, sto girando proprio senza sonda, quindi penso che prenda la mappa per come è senza il feedback della carburazione.

Credo che la centralina non abbia mai preso seriamente in esame i valori inseriti.
Ieri, unico giorno che non pioveva, mentre andavo al lavoro ho provato a salire di giri e l'auto è stata strana... ha dato un impulso di tiro sopra le aspettative...
Poi ho provato a salire e fare uno stacco a 6000 giri.

come dire: se senza lambda va così... WOW  (gay)

L'auto era come indemoniata e il motore sbraciava letteralmente, come se esplodesse.
La coppia e il tiro non l'avevo mai sentiti così, come se volesse strappare le ruote dall'asse!  (ugliys)
Tirava come se non ci fosse un domani, e non ero preparato a questo!  :))

Non potete immaginare quanto era grande il mio sorriso quando sono entrato al lavoro.

Il problema è che adesso, se senza lambda (e ogni tanto va in una specie di recovery che mi costringe a spengere e accendere) prende in esame la mappa abbrocciata che è stata fatta, ho l'impressione che giri non più grassa come un jet ma troppo magra e quindi a rischio danno ai pistoni per surriscaldamento.
Per cui devo necessariamente rimetterla su e correggere con una centralina esterna il suo comportamento.
Però se il risultato finale sarà questo... lasciatemelo dire: STI CAZZI!  (martello)

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 12
Il prodotto che penso di installare è il seguente:
https://www.ecumaster.com/products/digital-ecu-tuner-3/

Sto cercando di capire come lavorarla e dove metterla.
Qualcuno ha il pinout della centralina siemens?
Sarebbe ottimo poter gestire tutto da dentro l'abitacolo senza metterla nel vano motore.

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 13
Per capire master, questa va al posto dell'originale? O lavora come un modulo aggiuntivo che attacchi e stacchi all'occorrenza?

Re:Mappare la centralina della Turbulence (2000-2001)

Risposta n. 14
La centralina originale rimane in essere con tutta la roba che gestisce.
Questa si collega ad alcuni cavi e si mette in parallelo, può far passare o cambiare i parametri.
Il montaggio non è come un modulo aggiuntivo, c'è bisogno di intercettare alcuni cavi e fare dei "T" per far arrivare i segnali anche a lei sul suo connettore, quindi un pelo più impegnativa ma avendo visto dei tutorial sulla tuscani 2700 V6 di montaggio sembra abbastanza semplice.
La centralina del V6 è sopra il portaoggetti da quanto ho visto e quindi risulta semplice anche l'accesso, mentre la tiburon/turbulence e non so se anche la tuscani è in posizione terribilmente scomoda. (wall!)

Il programma, dopo averlo settato (non credo che sarà difficile farlo) ha una funzione di auto tune che permette di leggere i parametri e l'uscita della centralina, in pratica ti fai un pò di giri e lui memorizza, ti fermi e in folle sgassi piano piano e memorizza.
Dopo la memorizzazione hai la mappa più o meno precisa della tua auto, che poi andrai a modificare per ottenere di più o di meno a seconda delle necessità.
Devo vedere con attenzione il programma ma prima di farlo devo capire come collegarla perchè se non riesco a montarla è tempo perso.
Sicuramente è semplice, ma come tutte le cose: la prima volta è sempre più difficile.

Quando si spegne il tutto dovrebbe funzionare la mappa originale.
C'è anche uno switch che permette di avere 2 mappe... per assurdo si potrebbero fare delle configurazioni:
1) mappa buona
2) mappa originale
oppure
1) mappa buona
2) mappa per revisione
oppure
1) mappa buona
2) mappa per gpl
oppure
1) mappa buona
e basta ;)