Passa al contenuto principale
Topic: Problemi di avviamento a freddo (Letto 1686 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Problemi di avviamento a freddo

Salve a tutti. Ho bisogno di qualche consiglio per risolvere un problema di avviamento a freddo sulla mia turbulence 1.6 del 2001.
L'auto ha un impianto GPL sequenziale che va molto bene.
Purtroppo da un pò di tempo, l'avviamento a freddo a benzina è difficoltoso. Ci vogliono 4-5 tentativi per avviare il motore ed una volta avviato, per qualcuno minuto il motore tende a spegnersi se accelero un pò.
Dopo un cinque minuti tutto funziona regolarmente.
Ho cambiato pompa benzina e filtro ed ho pulito gli iniettori.
Le candele sono delle brisk ancora in buone condizioni.
Cosa altro potrei controllare?

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 1
Sensore di giri e sensore di fase.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 2
Puoi darmi informazioni sulla posizione dei sensori?
Se il problema dipendesse da questi, perché si verifica solo a benzina e solo nei primi minuti?

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 3
A benzina perché l'auto parte sempre a benzina prima di passare a gas o metano. Poi succede a freddo perché uno dei due sensori, una volta che l'auto parte ( forzatamente ) , si stacca.
Il sensore di giri è sul monoblocco, se non erro vicino il motorino di avviamento, l'altro sensore ( quello che si stacca dopo l'avviamento ) è sulla camma, quindi sul coperchio punterie.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 4
Probabilmente è il sensore di posizione delle camme e si trova in alto a sinistra, dietro il tappo dell'olio come dice Haseo sul coperchio punterie ed ha un filo molto corto.
Il sensore di giri è invece sotto la zona del termostato a destra del collettore di scarico, però se non funziona lui si spegne l'auto.
Se non fa quello di posizione delle camme fa fatica e poi parte perchè comunque vede il giro da quello sotto, però cambiarli entrambi vuol dire spendere 25 euro se presi su autodoc, quindi io farei questo tentativo.
Se hai un impianto di allarme o un satellitare potrebbe essere anche questo a crearti problemi, è capitato a @Manfredi tempo fa.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 5
Grazie per i consigli. Ho provato a scollegare il sensore di posizione dell'albero a camme (CPS) ed effettivamente non cambia assolutamente niente, cioè l'avviamento avviene ma sempre in modo molto difficoltoso.
Ciò mi fa pensare che il sensore è come se non ci fosse.
L'ho ordinato e spero di risolvere.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 6
Prima di montare il nuovo sensore, che dovrebbe arrivare tra qualche giorno, ho voluto controllare le tensioni sul connettore ed ho misurato una tensione che non mi piace per niente....
Tra i due pin laterali misuro 12v ed è giusta, ma ritrovo 12v anche tra la massa ed il PIN centrale, che è quello di segnale.
In altre parole, dalla centralina arriva una tensione di 12v sul filo del segnale, dove invece dovrebbero esserci 5V.
Da quello che misuro sono portato a pensare che c'è un probabile guasto alla centralina.
Qualcuno potrebbe farmi il grande favore di misurare la tensione, in modo da avere un riscontro?
Ve ne sarei davvero molto grato.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 7
Non credo che devi misurare 5 volts... devi vedere se tra il pin centrale e quello laterale (il 3°) ci sono 4-500 ohm di resistenza.
la centralina è a 12 volts, quindi può essere che mandi questo segnale, tieni conto che il sensore è un magnete, quindi o è aperto o chiuso.
Quindi alla centralina arriva un segnale intermittente, un 0-12 o un 0-impulso.
Questo gli fa capire, leggendo il segnale, a che punto è l'albero e se ha fatto una rotazione, di quanto ecc... ecc...
Il resto lo fa il sensore sulla ruota fonica dell'albero motore che leggendo i denti (60) decreta l'esatta posizione del motore.

Quindi magari misura la resistenza non la tensione che può trarti in inganno.
Qui il link al manuale:
http://www.newtonnet.co.uk/coupe/service/webtech/iindex.asp@id=12130#_12130

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 8
Grazie per la risposta Master. Il sensore cui ti riferisci è quello di posizione dell'albero a gomiti.
Io parlo di quello superiore, cioè quello dell'albero a camme.
Togliendo il connettore a tre pin, ho misurato le tensioni che arrivano dalla centralina.
Mi insospettisce trovare 12V tra il PIN di massa ed il PIN di segnale con il sensore scollegato.
Di solito le centraline hanno i PIN di ingresso collegate ai 5v con resistenze di pull-up, quindi dovrei misurare proprio 5v.
Oggi ho misurato le tensioni su una Hyundai i10, che monta lo stesso sensore ed infatti trovo 5v sul PIN centrale.
Non so... spero che non sia saltato l'ingresso della centralina.
Potrò saperlo solo collegando il nuovo sensore quando arriverà, perché non ho info sulla centralina.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 9
Il sensore è lo stesso, sia x quello dell'albero motore che x quello delle camme, se lo compri ti danno lo stesso sensore, codici diversi x un unico prodotto.
La centralina nostra è vecchia, non è detto che vada a 5v.
Il sensore è resistivo, che gli dai 3,5,12 volts a lui non cambia nulla, ma se non da segnale allora è un problema.
Leggendo, a connettore staccato indica che devi trovare la tensione della batteria.
http://www.newtonnet.co.uk/coupe/service/webtech/iindex.asp@id=12127#_12127
A funzionamento attivo devi leggere un valore tra 0 e 5 volts, ma quando è connesso.
In pratica la sua resistenza serve da pull-up per far capire alla centralina che esiste e quindi lo legge, oltre che inibire eventuali disturbi.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 10
a me dava problemi con avviamento invece a caldo , dopo averla usata poco (io pure ho gpl)  .. e se mi fermavo poco per una commissione poi alcune volte non partiva fino a quando probabilmente si freddava .. Da me era il sensore giri.. quello davanti verso destra. Preso in Corea  e sostituito e tutto ok!
Collezione moto: Kawasaki ZXR 750R (K2) (1992) - Yamaha Virago 535 (2001) - Yamaha R6 replica Rossi Fiat (2002) - Ducati 749 replica FILA (2003)

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 11
Aggiornamento.
Ho sostituito il sensore di posizione dell'albero a camme, ho pulito il corpo farfallato ed il motorino del minimo, ho cambiato la guarnizione del coperchio punterie (che perdeva), ho pulito la valvolina pcv, ho effettuato un lavaggio interno del motore ed ho messo olio e filtro nuovi.
NIENTE!!!
Il problema permane e mi sono accorto che il minimo non è regolare come prima e che ogni volta che do un colpo di acceleratore, prima di salire di giri per una frazione di secondo va a tre/due, anche a caldo.
Ho controllato i sensori di temperatura liquido refrigerante ed aria aspirata ed i valori letti sono corretti.
Ho controllato le sonde ossigeno a monte ed a valle e non mi convincono molto:
X

La sonda a valle mi suggerisce che il catalizzatore non fa il suo dovere, ma questo non è un problema per il momento.
La sonda a monte mi sembra lenta ed i valori bassi.
Cosa ne pensi Master?

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 12
Grazie che le sonda non va bene, se c'è problema nella camera di scoppio il risultato non è buono.
Hai controllato la bobina?
La pompa benzina ha la pressione giusta?
Le candele sono imbrattate di olio oppure hanno quel bel color nocciola?

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 13
Esatto, se le sonde sono buone stai girando estremamente magro, qualcosa non va di certo.
Se va a 2 può essere che una delle bobine sia andata, ma se fai un test scollegando la pipetta fallo con un paio di guanti spessi e con delle pinze gommate altrimenti ti prendi una di quelle scariche che ti ricordi per molto tempo!

Segui quanto dice Haseo, sono gli stessi suggerimenti che ti avrei dato io.

Re:Problemi di avviamento a freddo

Risposta n. 14
potrebbe essere anche la guarnizione della testata: durante la lunga sosta qualche goccia d'acqua bagna una o due candele e  il motore parte a 3/2. Purtroppo capitò alla mia con tutte le conseguenze di cui scrissi tempo fa