Passa al contenuto principale
Topic: Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare (Letto 509 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

C'è qualche post al riguardo ma niente di completo.
Nel club o tra le mie conoscenze ci sono già alcuni che hanno fatto questo percorso.

Voglio descrivervi strada facendo con esattezza dei tempi che occorrono per effettuarlo e ovviamente quali sono i vantaggi che mi hanno illustrato.

In Primis: ci sono due certificazioni (svincolate tra di loro).
PRIMA CERTIFICAZIONE: Certificato di Rilevanza Storica - CRS.
SECONDA CERTIFICAZIONE: Targa Oro.

Il certificato è quel documento per cui assicurazioni ed organi statali riconoscono l'auto come di prestigio, dai 20 anni in su.
Senza di esso l'auto è come qualsiasi altra.

Vantaggi nell'averlo su un'auto che ha più di 20 anni e meno di 30 sono i seguenti:
- SCONTO SUL BOLLO: diventa il 50% rispetto a quello che pagate adesso
- Valore auto e copertura dell'assicurazione: se vi prendono, adesso le assicurazioni vi pagano fino al valore massimo commerciale dell'auto, ovvero poco o nulla, anche per 500 euro dovete tirar fuori voi per ripararla, DOPO invece l'assicurazione è costretta a pagare la riparazione salvo l'auto sia obbiettivamente impossibile da riparare.
- Sconto Assicurazione: in molti club permettono di avere una convenzione per un'assicurazione molto vantaggiosa.
Nel mio caso pago ad oggi 330-350 euro all'anno, dopo pagherei 280 euro, ma dipende poi dalle varie assicurazioni e dalla zona di pertinenza, in alcune regioni si arriva a 140-160 euro all'anno.
ATTENZIONE: Lo sconto sul bollo avviene solo se si ha acquisito il diritto prima della scadenza dello stesso, io sono sul filo di lana poichè la procedura dura 2 mesi, si arriva a ridosso di Natale e quindi non è certo che l'ACI lo registri entro fine anno, il mio bollo scade il 31 dicembre, quindi non è detto che ci rientri, fate i vostri conti e partite con qualche mensilità di anticipo nelle procedure.

Targa Oro: è un prestigio in più... paradossalmente per le assicurazioni vale il CRS e non frega nulla della targa oro, per cui molti che avevano la targa oro prima del CRS oggi han dovuto fare anche il certificato per avere diritto agli sgravi, ma sicuramente diventa di valore nel caso in cui vogliate vendere l'auto, tuttavia la procedura per farla è complessa, include tante foto (anche 30 o 40 foto), tutto deve essere assolutamente originale (anche le fascette, per esempio...) e dopo un'ispezione super minuziosa viene incaricato un tecnico Hyundai o che ha esperienza in auto Hyundai per ispezionare il mezzo, in alcuni casi viene anche effettuato lo smontaggio di parti di motore alla ricerca di parti non originali.

STATO DELL'AUTO:
L'auto deve essere perfetta, carrozzeria in ordine senza bozzi o ammaccature, vernice in buono stato, interni (anteriormente) in ordine e senza strappi, con tappetini e tutto quanto possibilmente come da originale.
Il vano motore non deve essere stravolto ne deve avere un filtro a cono o cda, possibilmente non si deve vedere che si è installato un collettore in acciaio (qui occorre sempre un confronto con il club  ;) ).
Non ci devono essere appendici esagerate, oppure allargamenti, fianchi modificati o body kit.

FOTOGRAFIE:
A quel punto occorre fare 6 fotografie.
Metto le mie così le vedete.

E' importante far vedere la targa nelle foto delle fiancate così come le ho fatte io.
La foto dell'interno in modo da evidenziare i sedili e i poggiatesta.
E' importante poi il vano motore, la targa dell'auto rivettata e dove è punzonato il codice di telaio.

DOCUMENTI:
Tessera ASI + Tessera socio Club associato Asi (generalmente tra 120 e 140 euro il tutto).
Carta di identità del proprietario, libretto, certificato di proprietà.
Le 6 foto in carta fotografica 15x10 come formato.

ITER e Tempi:
Ispezione presso il club associato ASI
Invio pratica all'ASI
Dopo 2 mesi circa se tutto è ok, arriva il CRS.
Dopo di che occorre recarsi in un ufficio ACI o presso un'azienda che fa pratiche auto e far registrare il documento alla motorizzazione e Pra.
Dopo di che, nei tempi che decidono loro, si avrà il tagliando da applicare al libretto.

Io ho iniziato la procedura e domani sarò presso il club per l'ispezione con tanto di foto per l'avvio pratica.
Man mano che le cose andranno avanti vi terrò informati sulle procedure.


Re:Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

Risposta n. 1
Ciao io so che bisogna essere iscritti e pagare una quota annuale al club, confermi?

Re:Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

Risposta n. 2
Si, esatto.
Infatti nei documenti necessari c'è scritto, essere iscritti ASI e tessera socio Club Associato.
Non si può essere tesserati Asi direttamente, ma lo si deve fare solo ed esclusivamente tramite un club Associato, mediamente ce ne sono almeno 1 per ogni provincia ma non troppi, forse più di uno nelle città metropolitane.
La tessera varia tra 100 e 120 euro all'anno (club + Asi), dipende dalla zona, club e secondo come tira il vento.
Il primo anno a volte costa di più.
Io mi sto associando per esempio con il club https://www.scuderiakinzica.it/

Re:Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

Risposta n. 3
Ecco qua il primo passo.
Con foto alla mano sono andato alla sede del club confederato Asi, con i documenti necessari e un pò di soldi.

Compilazione dei dati nel libretto Asi, i vostri dati anagrafici e dell'auto, consegna foto, libretto e certificato di proprietà (fotocopie).
Mi hanno dato gli adesivi Asi, del club e la tessera.

Costi: nel mio caso ho speso:
- Tessera Socio Club: 140 euro (il primo anno), i successivi se si vuole son 120.
- Diritti di segreteria per il percorso CRS: 40 euro
- Successivi al ricevimento del certificato (che mi manderanno a casa): 60 euro all'ACI per la trascrizione a libretto.

Vantaggi del club: 10 euro: convenzione con Aci per il carro attrezzi fino a 3 recuperi gratuiti
Alcune convenzioni locali
Assicurazione convenzionata (se la vostra è più alta) a 280 euro all'anno.

La tessera è annuale (anno solare), per cui quest'anno è andata male, diciamo che non la sfrutto bene, tra 3 mesi muore... ma in compenso hanno fatto tutto loro e mi fanno la pratica alla velocità della luce perchè altrimenti non rientro nell'anno solare visto che il bollo mi scade il 31 dicembre.
Il prossimo anno probabilmente la rifarò per partecipare alle loro attività e valutare l'assicurazione più bassa, poi vedremo.
Con il risparmio del bollo faccio la tessera socio Club Asi.

Vi tengo aggiornati.
X

Re:Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

Risposta n. 4
Complimenti, anche io sto valutando l'idea di iscrivermi all'asi ero già iscritto alla fim(federazione motociclistica italiana) avevo una vespa special restaurata da me personalmente dalla a alla z. Ora vedo per il Coupé d'altro canto la macchina ce l'ho avuta sempre io, è parte della mia famiglia se non paga più il bollo anche se un domani decido di prendere un'altra auto, il coupe lo tengo per ricordo della mia gioventù  (love)

Re:Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

Risposta n. 5
Si, ero al raduno Ioniq Sabato... io con l'auto che scherzosamente definivo a "carbone" contro le super tecnologiche loro...
Però il fatto di dire che era "di rilevanza storica" vedevo che la poneva diversamente da quel che tanti vanno pensando.

Ho avuto l'impressione che chi la guarda... normalmente dica "è una Hyundai... vecchia..."
Dopo dice: "una Hyundai?!? Storica? Caspita... facevano quest'auto?!? non l'ho mai vista"... me lo han già detto, strano ma cambia l'approccio.

 

Re:Fare l'auto "amatoriale" - CRS - Percorso da fare

Risposta n. 6
Importante da sapere: il miglior periodo "economico" per fare il percorso è decisamente da Gennaio in poi.
Questo è perchè la tessera dei club convenzionati + ASI (non possono andare separati almeno la prima volta) ha scadenza annuale.

Se la fate a Novembre vi scade a Dicembre e a Gennaio la dovete fare di nuovo.

Io l'ho fatta adesso perchè il percorso è rientrato appena in tempo (spero) per riuscire ad iscriverla entro l'anno e ottenere poi almeno il bollo per il prossimo anno che mi scade il 31 dicembre.
Per chi invece non ha urgenza come ho fatto io, conviene fare il percorso con tranquillità, tenuto conto che adesso, con la pandemia in ripresa, la problematica più grande è di trovare le sedi dei club chiuse o ridotte.

Ricordiamoci che i club che seguono queste attività sono popolati quasi esclusivamente da pensionati appassionati, anche perchè l'attività non è redditizia per mantenere dipendenti in senso assoluto.
E la pandemia colpisce duro soprattutto chi è in su con l'età  :(

Quindi se volete fare il percorso il mio suggerimento è quello di preparare le foto e controllare l'auto in modo che esteticamente fuori e dentro sia al 100% e che passi a pieni voti l'esame del club, così il certificato sarà maggiormente garantito.

Buoni Km a tutti (finchè ce li faranno fare  ;) )