Passa al contenuto principale
Topic: Come recuperare un faro a pezzi, Grazie Radu e Spirito! (Letto 2299 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Come recuperare un faro a pezzi, Grazie Radu e Spirito!

Allora... partendo dal fatto che Sia RADU che SPIRITO mi han mandato i loro fari che avevano in garage per metà non buoni ho eseguito un collage tra i vari fari per crearne uno intero.
X

Sono partito dal faro di Radu che era intatto nel davanti ma aveva dei problemi per la plastica ma mi ha fatto molto comodo perché con quello ho potuto far raddrizzare il muso a misura, inoltre ho preso dal faro uno dei due tappi.

In un secondo momento mi è arrivato il faro di Spirito che aveva letteralmente fatto a pezzi per prendere la lenticolare.
Quest'ultimo aveva svariati problemi, tra i quali la mancanza delle viti e un pezzo laterale di fissaggio che era spezzato.

Da qui non mi sono affatto demoralizzato, il costo dei pezzi era praticamente zero e quindi mi son messo a pensare.
Per prima cosa ho preso il faro spezzato della mia auto e ho guardato come doveva esser montato.
X
Ho quindi visto che togliendo le viti di fissaggio cerchiate si poteva togliere agevolmente la lente (impossibile da fare se non si apre il vetro plastico davanti e questo è già una cosa difficile).
Ho preso la lenticolare di Spirito e l'ho smontata, visto che c'ero l'ho pulita ed è impressionante la differenza di brillantezza dopo la pulizia rispetto alla mia non pulita.
Quindi ho rimontato il tutto sul sostegno ed ho tolto le viti dal mio faro (sono 4).
X
Tolto il sostegno ho preso il faretto sotto perchè era in condizioni migliori di quello di Spirito e ho montato il mio faretto e la sua lenticolare sul suo faro iniziando quindi il rimontaggio.

Stacco il motorino dell'altezza del faro avendo cura prima di agire sulle viti di regolazione fissa allentando il blocco nero di base (Altrimenti non viene).

Passo quindi alla sezione di ricostruzione e guardando appunto il faro di RADU noto qualcosa di diverso e infatti l'attacco del faro vicino all'abbagliante mancava.
X
Prendo il mio faro mezzo rotto che però ha ancora il pezzo e faccio i segni con il pennarello per segarlo leggermente obliquo.
X
Faccio il taglio e faccio lo stesso taglio nei medesimi punti del faro di Spirito cercando di mantenere con il seghetto la solita inclinazione e i medesimi punti di taglio.
X

Dopo sono andato con la lima a ritoccare leggermente i punti di ritocco.
Non è stato difficile.
prendo l'attack e mi accorgo che non sarà sufficiente: l'attack si spezzerà se farò forza.
X


Allora inizio a studiare come rinforzare il tutto:
Il sostegno sostegno di una ballast che mi si era rotta vedo che è in lamierino di 1mm (forse 0,8).
Inizio a forarlo con una punta di 4mm e prendendo una punta di 2mm faccio, dopo aver provato la posizione varie volte e segnando con il pennarello, dei fori guida direttamente sui lati della plastica del faro.
X

Ci avvito quindi alcune viti autofilettanti che fanno presa ma che avendo fatto dei fori guida da 2mm non sforzano troppo la plastica e tengono bene.

Decido di fare un rinforzo anche sulla parte alta.
Stessa cosa, prendo un pezzo di metallo e lo piego, dopo di che faccio un foro sulla parte corta e 2 su quella del piano.
Uso due viti corte autofilettanti a testa piatta per la zona in piano e una vite a passo stretto M3 e dado con grover per la zona corta.
Gli spazi sono ridottissimi e il pezzo entra in tensione e sembra cedere sotto lo sforzo delle viti in tiro.
X

A questo punto l'uso di un morsetto diventa indispensabile e lo posiziono come vedete nelle foto.
Questo mi porta un'altra idea, visto che il faro è stato concepito con delle costole di rinforzo, queste iniziano a sforzare molto la parte superiore oramai bloccata e stringendo bene vanno a combaciare molto con il corpo del faro.
Il taglio che ho fatto è risultato abbastanza buono per cui mi adopero a mettere un'altro sostegno.
Questa volta è su una costola.
Poichè le costole sono tutte attaccate al corpo solo una di queste risulta essere staccata e dalla parte opposta della prima staffatura di sostegno (quella con 4 viti).
Pratico anche in questo caso un foro guida di 2 mm dopo aver preparato un pezzetto di lamierino che ho modellato in modo che stesse in tensione una volta applicato.
Piccolo ma estremamente importante.
Con il morsetto applicato ho quindi posizionato il piccolo rinforzo e avvitato la vite autofilettante.
X

Per finire ho preso l'attack ed ho ripassato sia i rinforzi che tutte le zone plastiche che erano a contatto tra loro esternamente e lasciato tutta la notte a seccare.
La differenza di misura è in verticale nessuna ma in orizzontale di circa 1-2 mm ma lavorando sull'asola esistente credo che siano quindi trascurabili.

Ho quindi riapplicato poi la base nera con le parabole ed eseguito una regolazione di massima a mano per potervi riapplicare il cavo di collegamento dei fari:
X

Risultato: il faro era solo da incollare e questo compito sarà del carrozziere che lo monterà e con la macchinetta apposta per i fari eseguirà la regolazione dell'orientamento.

Come dire: se non hai un minimo d'ingegno ti trovi a dover cacciare fuori un sacco di soldi quando puoi rimediare senza problemi recuperando il salvabile.

Appena recupererò l'auto che a breve tornerà nelle mie mani, vedrò cosa è rimasto come pezzi e metterò quindi a disposizione di chi necessita quello che è rimasto per poter fare, magari, altrettanto e risparmiare qualcosa.

Saluti :)

Re: Come recuperare un faro a pezzi, Grazie Radu e Spirito!

Risposta n. 1
che lavorata, mi ricordo che il mio carrozziere mi aveva detto di tenere quel faro che si potrebbe sistemare, ma non mi ha detto quanto ci si metteva per sistemarlo...

Re: Come recuperare un faro a pezzi, Grazie Radu e Spirito!

Risposta n. 2
Si... si potrebbe sistemare ma occorre, prima di tutto buttarlo in forno per scollarlo e levare il vetro, poi usare un pannello adesivo o del collante per tappare tutte quelle zone dove la plastica è rotta e infine rimettere il vetro riposizionando correttamente le parabole che sono storte.

Diciamo che c'è da perderci un pò di tempo... almeno 2-3 ore per queste operazioni.

Il faro di Spirito è stato + dura ma le plastiche del corpo erano intatte.

Se mi prende ci provo... non so se ci riesco alla fine.
Mettere tutto in forno non è una cosa che mi pare semplice... visto che il vetro anteriore è fatto di plastica!